Programma addestramento SSAA di DM 11.4.11

Programma addestramento SSAA di DM 11.4.11

Programma addestramento SSAA di DM 11.4.11

Da: Segreteria UN.I.O.N
Inviato: giovedì 7 giugno 2018 12:38
A: ‘Giuseppe D’Introno’ <ing.giuseppedintrono@gmail.com>; VAI SRL <achillecester2000@yahoo.com>; ‘Pasquale Gentile’ <pasqualegentile1970@gmail.com>; ECS SRL <ecs@ecs-cert.com>; SAFETY SYSTEMS SRL <safetysystems1101@gmail.com>; VENETA ENGINEERING SRL <segreteria@venetaengineering.it>; Marco Usmari <ing.marcousmari@yahoo.it>; AGENZIA BELTRAMO SNC <info@beltramocollaudi.it>; AZZURRA CERTIFICAZIONI SRL <info@azzurracertificazioni.it>; BOREAS SRL <info@boreas.it>; CST SAS <cst.piemonte@libero.it>; CTE CERTIFICAZIONI SRL <info@cte-certificazioni.com>; EMQ-DIN SRL <info@emq-din.it>; ETC SRL <a.karamanidis@eurotechcert.it>; IES SRL <info@iesbz.it>; INC SRL <info@incsrl.eu>; ISPEDIA SRL <info@ispedia.it>; OCERT SRL <info@ocert.it>; TVE SRL <info@tve-se.eu>
Oggetto: Programma addestramento SSAA di DM 11.4.11

 

Al coordinatore e Vice coord.re del Gdl DM 11.4.11

Ai componenti il Gdl DM 11.4.11.

Agli altri Soggetti autorizzati/abilitati del DM 11.4.11.

 

Vi informiamo che per quanto attiene alla data di effettuazione del Corso di formazione sul DM 11.4.11, relativa alla sola sede di Roma, a causa di impegni dell’Ing. Cianotti relativi alle prime due settimane del mese di settembre, il corso avrà luogo, pertanto, nei gg. 24 e 25/09, come da seguente programma:

1^ giornata

-Esposizione ed approfondimenti destinati alla esecuzione delle verifiche  riguardo alla nuova norma EN 16851 relativa ai requisiti di sicurezza costruttivi delle gru leggere (o a struttura limitata). Campo di applicazione e differenze con le norme relative a gru a ponte e cavalletto.

-Cenni su aggiornamenti norme :

  • gru caricatrici EN 12999 A2:2016. Modifiche rispetto alla edizione precedente (definizione, limitatori indicatori ecc)
  • movimentazione materiali pericolosi (es. siviere) con riferimento alle norme per Equipaggiamenti EN 13135, paranchi EN_14492-2 annex D
  • sistemi anticollisione gru torre prEN_17076.2 (caratteristiche e limiti di intervento)

2^ giornata

approfondimenti e discussioni circa le più recenti linee guida INAIL (edizioni 2017) per l’esecuzione delle prime verifiche  di

  • gru caricatrici (evoluzione della norma EN 12999)
  • gru di tipo fisso (gru a ponte e cavalletto, evoluzione della norma 15011)

 

Cordiali saluti.

Dr. Iginio S. Lentini

Presidente UN.I.O.N.

 

Da: Presidente UN.I.O.N.
Inviato: mercoledì 6 giugno 2018 14:32
A: Segreteria UN.I.O.N <info@uni-on.it>; magazine <magazine@uni-on.it>
Cc: Mario Alvino <mario.alvino@gmail.com>; ‘Giuseppe D’Introno’ <ing.giuseppedintrono@gmail.com>; achille cester <achillecester2000@yahoo.com>
Oggetto: Libertà Associativa

 

Al coordinatore e Vice coord.re del Gdl DM 11.4.11

Ai componenti il Gdl DM 11.4.11.

Agli altri Soggetti autorizzati/abilitati del DM 11.4.11.

 

Preg.mi tutti,

in relazione al programma annuale di addestramento che Un.i.o.n. organizza per i SSAA di DM 11.4.11. al fine di rispettare gli adempimenti specifici previsti in capo all’autorizzazione di specie rilasciata dal MLPS, Vi allego quanto ricevuto dall’Ing.CIANOTTI, docente dell’Associazione, nonché presidente della Commiss.Uni Apparecchi di sollevamento e presidente del GdL Un.i.o.n. DM 11.4.11., in relazione alle due giornate di corso che avranno luogo il 17 e 18 settembre 2018 a Milano (Hotel Michelangelo).

Per verificare le possibilità di partecipazione dei SSAA e loro verificatori residenti nel Centro-Sud ai fini di analogo corso da tenersi eventualmente nella sede Union di Roma, si rimane in attesa di una pre-informazione delle presenze, anche se di un numero piu’ limitato (12) di iscritti e non, nel qual caso la data di massima potrebbe essere quella del 10-11 settembre p.v.

Cordiali saluti.

Dr.Iginio S.Lentini

Presidente UN.I.O.N.

 

Da: r.cianotti@libero.it <r.cianotti@libero.it>
Inviato: martedì 5 giugno 2018 15:53
A: Segreteria UN.I.O.N <info@uni-on.it>
Oggetto: Re: Libertà Associativa

 

Caro Presidente,

come chiarito telefonicamente, quindi convenuto della opportunità stessa, si ritiene appropriato finalizzare l’aggiunzione di una seconda giornata di corso, oltre quella già segnalata ad Un.i.o.n. di cui allo specifico programma. Infatti, le tematiche da affrontare – con riferimento a novità intervenute di recente – non sono trascurabili della conoscenza di imprese e verificatori quali SSAA, intervenendo le stesse sia operativamente che funzionalmente nell’attività stessa. Il programma, pertanto, verterebbe su:

  1. Analisi, approfondimenti e discussione circa le piu’ recenti Linee-Guida INAIL per l’esecuzione delle prime verifiche di GRU caricatrici ;
  2. Evoluzione della norma EN 12999 di riferimento delle GRU di cui al punto 1);
  3. GRU di tipo fisso (gru a ponte e cavalletto);
  4. Evoluzione della norma EN 15011 (di riferimento del punto 3)

Quanto sopra per completare il quadro di aggiornamento del personale addetto alle verifiche di apparecchi sollevamento materiali alla luce delle più recenti indirizzi in materia.

________________________

Il corso di aggiornamento circa le verifiche periodiche di “Apparecchi di sollevamento materiali” di cui alla prima giornata delle due di formazione e che impegno sin d’ora per i gg. 17 e 18 settembre 2018 nella sola sessione di Milano, è  articolato come segue:

1^giornata  

-Esposizione ed approfondimenti destinati alla esecuzione delle verifiche  riguardo alla nuova norma EN 16851 relativa ai requisiti di sicurezza costruttivi delle gru leggere (o a struttura limitata). Campo di applicazione e differenze con le norme relative a gru a ponte e cavalletto.

-Cenni su aggiornamenti norme :

  • gru caricatrici EN 12999 A2:2016. Modifiche rispetto alla edizione precedente (definizione, limitatori indicatori ecc)
  • movimentazione materiali pericolosi (es. siviere) con riferimento alle norme per Equipaggiamenti EN 13135, paranchi EN_14492-2 annex D
  • sistemi anticollisione gru torre prEN_17076.2 (caratteristiche e limiti di intervento)

2^ giornata

approfondimenti e discussioni circa le più recenti linee guida INAIL (edizioni 2017) per l’esecuzione delle prime verifiche  di

  • gru caricatrici (evoluzione della norma EN 12999)
  • gru di tipo fisso (gru a ponte e cavalletto, evoluzione della norma 15011)

cordiali saluti ed a preso risentirci

Roberto Cianotti

  1. ing Roberto Cianotti

Safety engineer presidente commissione UNI “Apparecchi di sollevamento e relativi accessori”

 

Il 31 maggio 2018 alle 11.33 “Segreteria UN.I.O.N” <info@uni-on.it> ha scritto:

A tutti gli associati

Ai consulenti, collaboratori, v.cood.ri GdL, docenti.

Ci sono stati casi, nel relativo recente come nel tempo passato trascorso in Associazione, nei quali, in palese ed inaggirabile contrasto con la normativa del nostro Paese, e che l’allegato evidenzia, taluni soggetti datoriali – ma anche associazioni – hanno impedito o tentano di impedire con specifiche azioni, ad imprese e/o agli stessi loro iscritti, richiamando dispositivi presenti nei rispettivi statuti, di aderire ad altre formazioni associative di categoria che non siano le proprie.

È appena il caso di sottolineare che tale condotta  non è solo contraria ai principi Costituzionali (mi pare di ricordare, in particolare, gli artt. 18 e 39) ma, più in dettaglio, a quanto previsto dalla Legge 11 novembre 2011, n. 180 recante “Norme per la tutela della libertà di impresa. Statuto delle Imprese” (Gazzetta Ufficiale n.265 del 14.11.2011- stralcio in allegato) che enuncia come principi generali all’art. 2 comma 1 lett a) “La libertà di iniziativa economica, di associazione…” ed ancora più dettagliatamente ed inoppugnabilmente all’art. 3 ,dal significativo titolo “Libertà associativa”, laddove al comma 1 prevede che “Ogni impresa è libera di aderire ad una o più associazioni”.

Ciò fa chiarezza sulla illegittimità di comportamenti strumentali volti a comprimere tale libertà associativa  con la presunta motivazione che “se scegli una casa ne devi rispettare le regole” (qualche mese richiamata in una lettera riservata che come tale ho preservato).

Sarà bene chiarire una volta e per tutte che le “regole della casa” hanno comunque rango inferiore alle Leggi dello Stato, indipendentemente dal ruolo che l’azienda, l’associazione ed i loro rappresentanti – ci sia concessa la continuazione allegorica – hanno “all’interno della casa”, pertanto, aderire ad una, due, più associazioni o, anche, ad alcuna è scelta di esclusiva disponibilità dell’azienda e – per evidente analogia – delle Associazioni nei confronti dei raggruppamenti di secondo grado (Federazioni, Confederazioni etc…). Vorrei solo sottolineare che, in questo preciso momento, Union è associata alla CdO -Compagnia delle Opere e FINCO -Federazione Industrie Prodotti Servizi Opere Spec.che Costruzioni e, fino a cinque anni fa, anche con Confindustria Sit.

Peraltro, e se ne conclude, né ad attenuazione dei chiari principi di cui sopra, può essere invocato il pericolo di ”ingenerare confusione nella rappresentanza” ! poiché tale rischio, ancorché possa essere presente, attiene casomai alla sfera dell’opportunità e non a quella del diritto. Più censurabile – parrebbe…. – il comportamento di alcune “consorelle” che magnificano il numero dei loro iscritti nei riguardi di qualche P.A., laddove figurano imprese ed organizzazioni varie che nulla hanno in comune con le categorie che le associazioni degli “Organismi notificati e/o Abilitati” correttamente rappresentano.

Invitiamo i soci che abbiano ricevuto pressioni e/o interpretazioni difformi, a volerne fare oggetto di immediata e dettagliata segnalazione al sottoscritto o agli uffici della segreteria UN.I.O.N.

Cordiali Saluti.

Dr.Iginio S.Lentini

Presidente UN.I.O.N.